23.12.10

LA STORIA DEL MONDIALE PER CLUB - Prima puntata-

Il Real campione d'Europa 1960
Sono orgoglioso di iniziare questa nuova rubrica mensile sul blog. In ogni articolo vi racconteremo le storie più avvincenti delle varie edizioni svoltesi fino ad oggi del Mondiale per Club. Iniziamo subito. Correva l'anno 1959 quando venne all'UEFA e al giornale francese L'Equipe un'idea tanto geniale quanto rivoluzionaria: la migliore squadra d'Europa e la migliore del Sudamerica si sarebbero scontrate dando vita a una partita epica. Si stabilisce di disputare questa partita il 4 Luglio 1960. Si trovano di fronte il Real Madrid di PuskasDi Stefano e i padroni di casa del Penarol. Si gioca al limite della praticabilità del campo dopo un diluvio tremendo allo Stadio Centenario, che trent'anni prima aveva ospitato la finale del primo Campionato del Mondo, davanti a circa 70.000 persone. L'arbitro è l'argentino Josè Luis Pradduade. Gli uruguagi sono subito dinamici e svelti, ma il tasso tecnico maggiore del Real emerge. Puskas sciupa all'inizio del secondo tempo su imbeccata di Di Stefano, il portiere salva e l'andata termina 0-0. Il ritorno si gioca solo due mesi dopo a Madrid allo stadio Chamartin (Bernabeu era il presidente di allora). Il Real segna tre goal in 10'. Puskas apre le danze, poi ci pensano Di Stefano (cross di Gento) e Puskas (punizione) a chiudere i conti. Poi segnano anche Herrera e Gento (pallonetto da lontano). L'ecuadoregno Spencer sigla il goal della bandiera per il Penarol. Risultato finale: Real 5-Penarol 1. Alla prossima puntata.
Guarda qui il video della vittoria del Real Madrid nella Champions 1959-60.
Guarda qui il video della vittoria del Real Madrid nella Coppa Intercontinentale 1960.
TO BE CONTINUED...

IL MERCATO DI TUTTE LE SQUADRE DELLA SERIE A!

Milan: Nelle ultime ore sembra che l'attaccante del Cagliari Alessandro Matri si sia offerto ai rossoneri. Dopo l'arrivo di Cassano se ne sta per andare Ronaldinho probabilmente tornerà in Brasile con il Gremio.
Lazio: Questa mattina si è offerto Miroslv Klose del Bayern Monaco visto che non gioca. Il costo è 3,5 milioni.
Napoli: E' avviata la trattativa per Adrian Mutu, solo i Queens Park Rangers ( club di Briatore ) possono dar fastidio a De Laurentiis per l'ingaggio del romeno.
Juventus: Nelle ultime ore circolano voci di un interessamento a Zaccardo e Crespo del Parma, e a Poli della Sampdoria.
Roma: potrebbe tornare a Roma l'ex laziale Bherami e Giuseppe Sculli che forse sarà scambiato con J.Baptista.
Palermo: E' interessato a Behrami che se lo contende con la Roma.
Inter: nessuna novità rispetto a ieri. Cliccate qui per vedere le notizie di ieri (dell'Inter).
Sampdoria: vuole portarsi a casa a tutti i costi Diamanti però non è un' operazione facile. Forse è più semplice quella con la Juventus (scambio Poli-Sissoko).
Udinese: nessuna novità.
Genoa: Il club vuole vendere i pezzi pregiati ( Sculli e Palladino ). Potrebbe arrivare il portiere Marchetti.
Chievo: sicuramente non ce la farà a tenere i suoi uomini migliri ( Mantovani e Constant ). Si cerca una punta.
Catania: c'è il centrale Terlizzi conteso tra Bari e Lecce. L'argentino Spolli non va al Napoli.
Cagliari: Matri si è offerto al Milan.
Bologna: non ci sono novità.
Fiorentina: Mutu non si trova bene e se ne vuole andare.
Parma: deve stare attento perchè la Juventus vuole portargli via gli uomini più in forma ( Zaccardo e Crespo )
Cesena: la società è interessata al centrale juventino Nicola Legrottaglie.
Brescia: la Sampdoria vuole Diamanti ma è meglio che i bresciani se lo tengano stretto.
Lecce: Terlizzi è oggetto dei desideri.
Bari: si contende Terlizzi con il Lecce. Intanto il presidente Matarrese apre a Maccarone.

Commentate, scrivete le vostre opinioni.
Cliccate qui per ulteriori informazioni sul calciomercato.

22.12.10

Dzeko si avvicina al Manchester City

Sogno Premier,o forse più di un sogno quell'idea che sta attraversando tutti i dirigenti e giocatori del City in questi giorni.E non è solo l'attuale terza posizione che occupa la squadra di Manchester
a far sperare,ma le voci di mercato che si aggirano in questi giorni.
Per il mercato di Gennaio lo sceicco Mansour metterà a disposizione di Mancini 50 milioni di sterline e non è difficile immaginare quale sarà il colpo che i dirigenti prepareranno: il bosniaco Edin Dzeko è il centravanti perfetto per affiancare Carlos Tevez,che ha mantenuto la fascia di capitano grazie all'allenatore Roberto Mancini.
La concorrenza del Chelsea è tosta,ma i soldi alla squadra di Mancini non mancano ei 30 milioni che Dzeko vale possono essere raggiunti facilmente...
Cosa ne pensate?Riuscira la società inglese ad accaparrarsi uno degli attancanti più forti a livello europeo come il giocatore ora in possesso del Wolfsburg,che non vorra farselo scappare?

Commentate...

Cliccate qui per rimanere aggiornati in ogni movimento di mercato...

CALCIOMERCATO INTER...!!!

Clamorose rivelazioni delle ultime ore: sembra ormai certo l'esonero di Benitez e nei contendenti alla panchina dell'Inter a sorpresa c'è Leonardo che sembra il principale candidato. L'ex allenatore del Milan non ha problemi ad andare all'Inter infatti adesso non allena nessuna squadra....Non è l'unica "bomba" che potrebbe esserci nel mercato di Gennaio infatti si sta ipotizzando infatti adesso che l'ex milanista Kakà si è ripreso dall'infortunio sembra che il Real Madrid e l'Inter vogliano fare uno scambio tra l'attaccante brasiliano e il terzino destro Maicon che già in quest'estate aveva manifestato un certo interesse nell'andare al Real Madrid cioè di tornare da Mourinho. Quindi se tutto questo succedesse in pratica Leonardo si troverebbe ad allenare il vero giocatore che è mancato al Milan la scorsa stagione. Nelle prossime ore ci sarà la svolta decisiva.


Commentate..........
Cliccate qui   per rimanere aggiornati in ogni movimento di mercato....

21.12.10

Inter campione del mondo! Inter-Mazembe 3-0

Il primo goal è di Goran Pandev (13')
Ad Abu Dhabi l'Inter conquista anche il Mondiale per Club battendo per 3-0 i malcapitati congolesi del Mazembe. Questo è così il quinto titolo del 2010 e il secondo della gestione Benitez dopo la Supercoppa italiana. E' stata una vittoria abbastanza facile, anche perchè dopo i primi due goal nel giro di un quarto d'ora la gara è stata in discesa. L'Inter è infatti partito subito bene. Al 2' ottimo lancio rasoterra di Eto'o, ma nessuno ne approfitta. Al 9' Chivu respinge su tiro di Nkulukuta. Poi Eto'o inventa per Goran Pandev che di sinistro spiazza il portiere avversario Kidiaba. Poco dopo Eto'o raddoppia con una bella conclusione dal limita dell'area. La partita scorre veloce e più di una volta l'Inter può calare il tris. Milito fallisce due volte davanti al portiere. L'attaccante Kaluyituka è il migliore del Mazembe e cerca invano di accorciare le distanze, ma la difesa dell'Inter è sempre attenta e ben posizionata. Africani molto fallosi nei loro interventi e l'Inter non riesce a costruire più gioco. L'italo-argentino Milito sfiora il palo su assistenza di Stankovic. Il finale è convulso e i congolesi sfiorano il goal della bandiera, ma il rientrante da un infortunio Julio Cesar è sempre vigile. Maicon colpisce un palo, poi all'85' Biabiany dribbla il congolese Kidiaba e deposita in rete siglando il definitivo 3-0. Sicuramente una grande vittoria per il calcio italiano, nonostante gli avversari non si siano dimostrati all'altezza dopo alcune prove esaltanti nei giorni scorsi.

Il Tabellino
TP MAZEMBE-INTER 0-3 (13' Pandev, 17' Eto'o, 85' Biabiany)

Mazembe: 1 Kidiaba; 2 Kimwaki, 3 Kasusula, 4 Nkulukuta, 10 Singuluma, 11 Kabangu, 13 Bedi, 15 Kaluyituka (45' st 8 Ndonga), 20 Mihayo, 24 Ekanga, 27 Kasongo (1' st 6 Kanda).
Allenatore : Lamine N'Diaye.

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 2 Cordoba, 26 Chivu (9' st 5 Stankovic); 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta (42' st 17 Mariga), 9 Eto'o; 27 Pandev, 22 Milito (25' st 88 Biabiany).
Allenatore : Rafael Benitez

Arbitro: Yuichi Nishimura (Giappone)
Ammoniti : 12' Kaluyituka, 34' Ekanga, 43' Bedi, 34' st Thiago Motta, 39' st Kasusula. Recupero: 2'-3'

LE PAGELLE
-Julio Cesar 7: Compie alcune parate impegnative non facendo riaprire il match.
-Maicon 6,5: Scorribande sulla fascia e ottimi inviti per i compagni. Questo è il Maicon che conosciamo, anche se la condizione non è al massimo.
-Lucio 7: Ottima prestazione con grande grinta e concentrazione, benchè i congolesi siano velocissimi.
-Cordoba 7: Idem a Lucio.
-Chivu 6,5: Buono il suo contributo alla causa. Esce stremato a inizio ripresa.
* Stankovic 7: Molto propositivo con bei assist ai compagni.
-Zanetti 6,5: Il capitano interista a 36 anni passati corre ancora come agli esordi e conduce una partita attenta.
-Cambiasso 6,5. E' lui a dettare i ritmi a centrocampo e si sacrifica per la squadra.
-Thiago Motta 6,5: La forma non è granchè, ma l'impegno è tanto, anche quando la benzina finisce.
*** Mariga S.V.
-Eto'o 8: L'Inter gli dovrebbbe erigere un monumento per le sue prestazioni magnifiche anche nei momenti difficili, come questo.
-Pandev 7,5: Un goal e tanti kilometri, per uno di quelli che in campo non si risparmiano mai.
-Milito 6: E' la versione "sciupona" del goleador che a Maggio consentiva il Triplete dell'Inter di Mourinho.
** Biabiany 7: In venti minuti riesce ad entrare nella storia del calcio, seppur con un goal inutile.
All.Benitez 10: La sua panca scotta, ma io spero, conoscendo la bravura del tecnico spagnolo, che possa restare ancora tanto all'Inter e che possa operare con una rosa finamente completa, dimostrando così le sue qualità. 10 sulla fiducia.

20.12.10

SERIE A: 17 GIORNATA CHIEVO-JUVENTUS

LA PARTITA
La Juventus continua la sua striscia positiva pareggiando contro il Chievo. Buon avvio del Chievo che parte subito all'attacco e al 15' conquista un rigore che però viene sbagliato da Marcolini e Storari para. La Juventus però reagisce e al 31' passa in vantaggio con una splendida rovesciata di Fabio Quagliarella. Quindi si va all'intervallo. Nella ripresa si fa subito espellere Giandonato e la Juventus nonostante giochi in 10 riesce comunque a creare delle occasioni: Iaquinta e Krasic. Ma il Chievo vista la superiorità numerica attacca da tutte le parti la Juventus e al 92' pareggia con Pellissier. Poi non c'è più tempo e l'arbitro fischia la fine: 1-1.
IL PAGELLONE JUVENTUS.....
 Storari 7,5 Uno dei migliori. Un rigore assegnato con troppo facilità da Bergonzi al Chievo è stato parato brillantemente da Marco Storari. Una sicurezza in porta. Incolpevole sul goal
Sorensens 6 + Una buona partita, un palo, forse appena, un filino sorpreso,  in ritardo nell'azione del goal. Sicuramente un bel giocatore di 19 anni con ampissimi margini di miglioramento
Bonucci 6 meno efficace di sempre. Quando riuscirà a avere il passaggio lungo più efficace e continuo la coppia con Chiellini sarà ben cementata.
Chiellini 7 un secondo tempo da perfetto gladiatore e dominatore. Un primo tempo un po' sottotono
Grosso 6 + Ha fatto una buona partita. Nessun addebito particolare e senz'altro utile alla squadra.
Krasic 7 un primo tempo poco in evidenza, spesso controllato e imbrigliato da Mantovani e dal raddoppio preparato dai veronesi. Nel secondo tempo ha offerto una palla d'oro a Iaquinta e ha fatto una azione travolgente, ovvero mangiando quasi tutto il campo, con una ripartenza fulminea e saltando come birilli i gialloblu, la conclusione è finita all'incrocio dei pali. Peccato
Giandonato 5 La partita non era facile, l'espulsione è stata eccessiva, il ragazzo ha deinumeri ma deve ancora crescere . Non è facile sostituire il Melo di questa stagione.
Aquilani 6+ Il più per aver fatto una partita ordinata, senza grandi accelerazioni, in presenza di una condizione fisica non eccellente.
Pepe 6,5 Grandissimo lavoro un giocatore sempre utile
Quagliarella 7+ Grandissimo goal, vero bomber che non fa mancare il suo contributo per il contenimento e la copertura. Un ottimio acquisto.
Iaquinta 5,5 Da profondità alla squadra, da sempre l'anima  e pertanto è meritevole di grande rispetto. Ma ha mancato un goal che grida vendetta!!!!! Ha i piedi che tendono al "quadro" Con un centravanti d'area avremmo più goal e più punti.
Salihamidzcic 5,5 E' un gregario e gregario è stato anche stasera.
Legrottaglie s.v.
Traorè s.v.
Del Neri 7 il mister sta facendo bene. Ci manca ancora qualcosa ma sta lavorando con competenza e determinazione. Oggi per motivi diversi mancavano tre dei quattro centrocampisti centrali ed il quarto era in condizioni precarie. Il campo era al limite della pratacabilità. Dategli un centravanti e un esterno di spessore e vedremo una grandissima Juve.
Vi sono piaciute le pagelle?? Commentate......

Sorteggi benevoli per le italiane d'Europa

Gareth Bale (J.Dobson)
Sabato si sono svolti a Nyon (Svizzera), precisamente alle ore 12, i sorteggi degli Ottavi di Champions League e dei Sedicesimi di Europa League. Ricordiamo che le italiane qualificate a queste competizioni sono 4: in Champions Inter, Milan e Roma e in Europa il solo Napoli. In generale, i sorteggi sono risultati positivi, anche se i partenopei incontreranno il Villareal di Giuseppe Rossi e Nilmar. Per l'Inter si ripete la finale di Maggio con i tedeschi del Bayern Monaco, che si potranno vendicare della sconfitta subita. Il Milan ha pescato il Tottentham di Bale e Van Der Vaart, sicuramente una sfida tosta, ma non impossibile, vista la grande forma dei rossoneri in questo periodo. La Roma giocherà contro gli ucraini dello Shaktar Donetsk, squdra valida con un alto quoziente di fantasia sudamericana unita alla praticità e alla potenza slava. Di seguito il programma delle due competizioni.


Ottavi di Champions League
15/2/2011 Milan-Tottentham; Valencia-Schalke 04
16/2/2011 Arsenal-Barcellona; Roma-Shaktar Donetsk
22/2/2011 Copenaghen-Chelsea; O.Lione-Real Madrid
23/2/2011 O.Marsiglia-Manchester United; Inter-Bayern Monaco
Sedicesimi di Europa League
15/2/2011 Aris Salonicco-Manchester City
17/2/2011 Benfica-Stoccarda; Napoli-Villareal; Anderlecht-Ajax; Lech Poznan-Sporting Braga; Besiktas-Dinamo Kiev; Bate Borisov-Paris Saint Germain; Rubin Kazan-Twente; Sparta Praga-Liverpool; Basilea-Spartak Mosca; Young Boys Berna-Zenit San Pietrobugo; Siviglia-Porto; Lilla-Psv Eindhoven; Paok Salonicco-Cska Mosca; Metalist Karkhiv-Bayer Leverkesen; Rangers Glasgow-Sporting Lisbona.
Quale sarà la sfida più tosta secondo voi? Fatecelo sapere commentando il post e ne pubblicheremo le pagelle.

18.12.10

Il programma e i risultati della 17a giornata di campionato

Clicca sui risultati dei match per saperne di più.
-Sabato (Saturday) 18/12/10
Cesena-Cagliari 1-0
Milan-Roma 0-1
-Domenica (Sunday) 19/12/10
Lazio-Udinese 3-2
Bari-Palermo 1-1
Catania-Brescia 1-0
ChievoVerona-Juventus 1-1
Napoli-Lecce 1-0
Parma-Bologna 0-0
Sampdoria-Genoa Rinviata causa neve
Fiorentina-Inter Rinviata causa Mondiale per Club

Sesto turno Europa League

In MAIUSCOLO BLU le squadre già qualificate ai Sedicesimi. In (Parentesi) i punti.
Girone A
Salisburgo(2)-LECH POZNAN(11) 0-1
Juventus(6)-MANCHESTER CITY(11) 1-1
Girone B
BAYER LEVERKUSEN(12)-Atletico Madrid(8) 1-1
ARIS SALONICCO(10)-Rosenborg(3)2-0
Girone C
LILLA(8)-Kaa Gent(7) 3-0
Levski Sofia(7)-SPORTING LISBONA(12) 1-0
Girone D
Brugge(3)-VILLAREAL(12) 1-2
Dinamo Zagabria(7)-PAOK SALONICCO(11) 0-1
Girone E
DINAMO KIEV(11)-Sheriff Tiraspol(5) 0-0
Az Alkmaar(7)-BATE BORISOV(10) 3-0
Girone F
Losanna(1)-Palermo(7) 0-1
SPARTA PRAGA(9)-CSKA MOSCA(16) 1-1
Girone G
ANDERLECHT(7)-Hajduk Spalato(3) 2-0
Aek Atene(7)-ZENIT SAN PIETROBURGO(18) 0-3
Girone H
Getafe(7)-YOUNG BOYS(9) 1-0
STOCCARDA(15)-Odense(4) 5-1
Girone I
PSV EINDHOVEN(14)-METALIST KHARKIV(11) 0-0
Debrecen(3)-Sampdoria(5) 2-0
Girone J
Karpaty(1)-PARIS SAINT-GERMAIN(12) 1-1
SIVIGLIA(10)-Borussia Dortmund(9) 2-2
Girone K
NAPOLI(7)-Steaua Bucarest(6) 1-0
LIVERPOOL(10)-Utrecht(5) 0-0
Girone L
BESIKTAS(13)-Rapid Vienna(3) 2-0
PORTO(13)-Cska Sofia(3) 3-1

17.12.10

L'Estudiantes vince il Torneo Apertura

Il successo per 2-0 sull'Arsenal Sarandì regala all'Estudiantes il Torneo di Apertura superando il Vèlez, a cui non è bastato il successo in trasferta. La società di La Plata mette in bacheca il suo quinto campionato (1 Nacional, 2 Metropolitani e 2 Apertura) e celebra il capitano Juan Sebastian Veron, che nonostante abbia valicato da un pò la trentina è sempre decisivo con le sue geometrie e il suo carisma. La squadra ottiene la migliore difesa del campionato con soli 8 goal subiti (in 19 match) e 32 fatti (secondo miglior attacco). Gastón La Gata Fernández si è laureato miglior realizzatore della squadra con 6 goal fatti, mentre il capocannoniere del campionato è stato Santiago Silva del Vèlez con la bellezza di 11 goal; 14 le vittorie in campionato dei "Pincharratas", cioè dei "pugnalatori di topi", solo 2 le sconfitte sempre di misura.
La classifica
Estudiantes 45 p.;  Vélez Sársfield 43;  Arsenal de Sarandí 32;  River Plate 31;  Godoy Cruz 29;  Racing Avellaneda 29; Lanús 28;  All Boys 26;  Newell's Old Boys 26;  Colón 26;  Boca Juniors 25;  Argentinos Jrs 24;  San Lorenzo 24;  Tigre 22;  Banfield 20;  Quilmes 19;  Olimpo 18;  Huracán 16;  Gimnasia La Plata 15;  Independiente 14.

16.12.10

Semifinale Mondiale per Club: Inter-Seognam 3-0

LA PARTITA

Finalmente l'Inter è tornata. Ad Abu Dhabi Benitez schiera la formazione della finale di Champions League e riesce a convincere. Per i nerazzurri sembra mettersi male, infatti al 1' si infortuna Sneijder. Ma al 3' diagonale di Stankovic e l'Inter passa in vantaggio. Il Seognam ha 2 occasioni, ma al 30' l'Inter raddoppia con Zanetti il capitano che ha un'energia infinita. Il Seognam ha un' altra occasione ma salva J.Cesar. Nella ripresa la storia non cambia e al 73' l'Inter segna addirittura il 3-0 con un ritrovato Milito che tra l'atro ha fatto l'assist a Zanetti in occasione del 2-0. Quindi finisce la partita dove vince l'Inter per 3-0 e vola in finale dove dovrà vedersela con il Mazembe che ha battuto l'International in finale.

IL PAGELLONE INTER.......

Julio Cesar 6,5: due interventi degni di nota, il primo su Radoncic che nel primo tempo lo impegna con una zuccata, il secondo su una punizione dell'attaccabrighe Ogrenovski. Cerca di limitare i rinvii anche con la collaborazione dei compagni che spesso spazzano invece di giocarla su di lui. Sicurezza.
Zanetti 7,5: il capitano c'è sempre, non tradisce mai e negli appuntamenti importanti la sua presenza si sente ancora di più. Peccato (per lui) che il gol gli costerà un pellegrinaggio di 4.600 km circa a piedi verso Milano vista l'età che ha.
Lucio 6: potrebbe ricordare Cherubino delle Nozze di Figaro, un po' farfallone un po' narcisetto. Più titubante e impacciato del solito lì in mezzo, soliti brividi quando prende iniziative per esplorare zone del campo a lui poco usuali, in ogni caso non deve soffrire più di tanto con gli avanti sudcoreani. Senza Samuel pare essere un po' spaesato. Giocherellone.
Cordoba 7: è lui il perno della difesa nerazzurra di stasera, non sbaglia un intervento e conferisce sicurezza a tutto il reparto coprendo anche le piccole imprecisioni di Lucio. Sempre concentrato, anticipa regolarmente gli avversari.
Chivu 5,5: sembrava dovesse sostituire Cordoba in mezzo e pare che abbia espressamente chiesto a Benitez di farlo giocare al centro della difesa. Vedendo le sue prestazioni da terzino sinistro se ne intuisce il motivo. Pur non avendo di fronte Krasic patisce molto e un suo vezzoso liscio nel primo tempo viene fortunatamente sparato via da Cho Dong. Insicuro.
Santon s.v.: gioca gli ultimi 15 minuti quando la mamma ha già buttato la pasta.
Thiago Motta 6: vero rientro dopo un periodo di stop forzato, soffre soprattutto nel primo tempo la superiorità numerica e la velocità dei giocatori coreani, poi prende le misure e supporta dignitosamente Cambiasso in mezzo al campo. Convalescente.
Cambiasso 6,5: il Cuchu fa legna in mezzo al campo, tenta di dare ordine a un reparto che stasera è un po' sfilacciato e non sempre ci riesce, la sua presenza comunque lì in mezzo ci vuole sempre. Garanzia.
Stankovic 8: in questo momento è l'Inter. Con lui la squadra cambia faccia, buca la difesa coreana dopo 3 minuti sbloccando il risultato e dà fiducia a tutta la squadra. L'unico in grado di cambiare gioco e velocizzarlo, guida le giocate dei compagni e le finalizza. In ultimo, da non sottovalutare, non reagisce alle continue provocazioni del rissoso macedone Ogrenovski. Leader.
Muntari s.v.: per lui pochi minuti finali.
Sneijder s.v.: non vincerà il Pallone d'Oro ma di sicuro l'Oscar della sfiga è suo. Dopo 30 secondi è costretto alla resa per un risentimento muscolare. Paradigma della stagione nerazzurra fino ad ora: anche quando si vince, c'è un motivo per essere dispiaciuti. Paperino.
Pandev 5,5: si può stare a discutere una vita e mezza sul fatto che giochi in una posizione non sua. Corre e si sbatte molto, è indubbio, ma sbaglia molti appoggi semplici e spesso tenta dribbling che da punta avrebbero un senso, da centrocampista un po' meno, soprattutto perché in un paio di occasioni la difesa rischia a causa di sue leggerezze.
Eto'o 6: il leone nero questa volta è portato fuori dalla savana. Tornato ad assolvere compiti da uomo di fatica con la presenza di Milito in avanti, viene inevitabilmente tenuto alla larga dalla zona in cui lui è letale, l'area di rigore. Quando ci arriva, il portiere coreano respinge il tiro che poi Milito converte in gol. Speriamo Benitez capisca che la sua posizione è al fianco di Milito. Sacrificato.
Milito 8: lui invece è tornato nel suo habitat naturale, anche da un punto di vista geografico. Pur nitidamente lontano dalla migliore condizione, l'emirato gli fa tornare in mente di essere un principe e lui dispensa fiotti di sangue blu calcistico mandando in gol Zanetti con una magia e inchiodando la finale con il gol del 3-0.
Benitez 6,5: non rischia Chivu centrale né Maicon, tenuto a riposo. dalla panchina nel primo tempo si agita come non mai l'avevamo visto prima. Lo scuote la paura di precipitare nel baratro o la consapevolezza che questa squadra è un cavallo bizzoso le cui briglie vanno saldamente strette con coraggio e personalità.

VOLETE RIVEDERE GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA??? CLICCATE SUL LINK SEGUENTE:Cliccate qui per rivedere le azioni principali della partita (cliccate sulla parte bianca) si ringrazia PREMIUM CALCIO per l'ottima sintesi

Siete d'accordo con le pagelle??? Commentate.....

Questo post è dedicato a tutti i tifosi dell'Inter che seguono la squadra nerazzurra in ogni partita...!! Il Mondiale per Club vi ricordo che è un' esclusiva di Calcio e Dintorni.

Si infrange la maledizione del San Paolo. Napoli-Steaua 1-0

La maledizione del San Paolo si infrange al 93' con il preciso Cavani che insacca su angolo di Marek Hamsik. La partita era iniziata bene per il Napoli che ha subito un'ottima opportunità con il solito Cavani che spreca tirando alto sopra la traversa. Poi la Steaua tenta un paio di volte il vantaggio, per poi rinchiudersi nel proprio fortino fino al 90', anzi fino al 93'. Poi forcing Napoli, con i romeni che difendono bene e pressano altrettanto bene. Sprecano lo slovacco Hamsik (tiro a lato), Zuniga (non ci arriva di testa), e Maggio (anche lui due volte di testa). Nel secondo tempo la musica cambia: il pubblico incita alla grande e il mister Frustalupi, che sotituisce lo squalificato Mazzarri, pratica alcune sostituzioni. I partenopei assediano gli avversari e hanno 4/5 occasioni da rete con Cavani e i neoentrati Sosa (punizione insidiosa) e Dumitru (destro piazzato). Dopodichè il palo ghiaccia (non solo metaforicamente) i sogni di gloria del San Paolo sulla conclusione di Edinson Cavani. Quando le speranze stanno quasi per svanire e la Steaua Bucarest si sente il passaggio del turno in tasca, il Napoli trova la rete in pieno recupero. Lo stadio gremito sembra esplodere e l'entusiasmo è alle stelle. La squadra del patron De Laurentis si qualifica come seconda nel girone dietro al Liverpool che pareggia a reti inviolate con gli olandesi dell'Utrecht.
IL PAGELLONE (clicca sul nome del calciatore per vedere la sua scheda completa)
De Sanctis 6,5: E' sempre attento e salva la squadra in modo egregio in alcune azioni pericolose dei romeni.
Campagnaro 5,5: In difesa è bravissimo, ma sbaglia tutti i lanci in avanti.
* Sosa 6,5: Ha subito un buon impatto sul match e ci prova sempre, anche su punizione.
P.Cannavaro 6,5: E' veramente una garanzia per la retroguardia, inoltre è pericoloso sulle palle inattive. Nel finale si fa provocare e viene espulso.
Aronica 5,5: E' attento e deciso nelle uscite palla al piede dalla difesa, sbaglia pure lui i lanci in avanti.
Maggio 6,5: C'è sempre il suo zampino nelle azioni più importanti. Sciupa due volte di testa.
Pazienza 5,5: Niente di eccezionale. Il solito lavoro "oscuro" con i soliti passaggi in orizzontale.
Yebda 6: Il franco-algerino si propone spesso e ha continuità. Se solo ogni tanto facesse un goal...
** Dumitru 6: Ci prova e nell'assalto finale da una bella mano alla squadra, nonostante la giovane età.
Vitale 5,5: Ha un ottimo dribbling, ma non si fa vedere spesso ed è a volte disattento in copertura.
*** Dossena N.V.: Entra 10 minuti e quasi combina un guaio con un fallo in area di rigore.
Hamsik 7,5: Si prende la squadra sulle spalle come deve ed è sempre il faro del gioco.
Zuniga 5,5: Potrebbe fare di più, ma lotta e si impegna molto. L'altezza non gli favorisce il colpo di testa.
Cavani 7: Non è in serata e fallisce le migliori opportunità della squadra, per poi riscattarsi con un goal fantastico in pieno recupero che lo farà diventare l'idolo del San Paolo.

13.12.10

Serie A 16° giornata: Juventus-Lazio 2-1

LA PARTITA

Grande prova della Juventus che sale al secondo posto in classifica assieme a Napoli e Lazio. La partita si mette subito bene per i bianconeri che al 2' minuto da calcio d'angolo svetta Chiellini per l'1-0. Lazio però che inizia a spingere e al 15' trova l'1-1 con Zarate con errore di Storari. Qui si va all'intervallo. Nel secondo tempo la Juventus ci prova per tutta la ripresa creando anche diverse palle-gol nitide. La squadra bianconera però è sfortunata e non riesce a concretizzare le occasioni create. La partita sembra finire sull'1-1. Ma al 94' Sissoko tra l'altro appena entrato fa involare Krasic sulla fascia. Krasic salta due uomini tira d'esterno, Muslera la devia ma la palla finisce dentro. A questo punto la partita finisce 2-1 per la Juventus.

IL PAGELLONE JUVENTUS.....

Storari 5: Colpevole del gol della Lazio. Lui non fa queste uscite: è strano.E dire che deve sostituire Buffon.

Sorensen 7: Conferma di essere un buon difensore.Ha saputo tener bada ad Hernanes.Niente male.

Bonucci 6: Gioca abbastanza bene anche se sbaglia a volte dei passaggi.

Chiellini 7: E' sempre lui. Fa un bel gol di testa e tiene a bada Floccari.

Grosso 6: Buona partita anche se a volte si fa scappare Mauri.

Krasic 8: Il migliore in campo. Nel P.T. ha trovato un difensore tosto (Cavanda) ma nel S.T. la Lazio appare stanca e lui sovrasta la difesa laziale sulla fascia fino a raggiungere un gol meritato.

F.Melo 5: Sicuramente il peggiore a centrocampo. Sbaglia troppi passaggi e fa troppi falli.

(sostituz.1) Aquilani 6,5: Bel P.T. dove colpisce due traverse e sfiorando il gol. Nel S.T. è stanco e viene sostituito.

(sostituz.2) Marchisio 4,5: Nel giorno della miglior partita stagionale della Juventus appare assente: mai entrato in partita.

Iaquinta 6: Anche se non si vede si muove moltissimo allargando la difesa della Lazio favorendo gli inserimenti di Krasic.

(sostituz.3) Quagliarella 5: Sicuramente non ha avuto molte occasioni: non è mai riuscito a trovare il varco giusto.

(entr.1) Pepe 6,5: Quando entra si nota subito il cambiamento ed anche lui come Aquilani a sfiorato il gol ben due volte.

(entr.2) Sissoko 7: entra al posto di Marchisio ed i passaggi sono subito un' altra cosa. Grande assist in occasione del gol decisivo a Krasic. Dovrebbe giocare più spesso: purtroppo Del Neri gli preferisce F.Melo.

(entr.3) Del Piero 6,5: Si muove sicuramente meglio di Quagliarella in partita e sfiora addirittura un gol incredibile da calcio di punizione.

(all.) Del Neri 7: Finalmente riesce a trovare quell'equilibrio che serviva alla squadra. Sia la difesa che il centrocampo sono apparsi molto compatti ma l'unico problema che rimane è l'attacco. La squadra fa troppa fatica a fare un gol. Crea tantissimo ma finalizza pochissimo quindi nel mercato di Gennaio bisogna comprare una prima punta.

IL PAGELLONE LAZIO....

Muslera 5: Para l'impossibile ma non para il possibile. Vedi il gol di Krasic. Comunque buona partita.

Lichtsteiner 5: E' stata proprio la gara più brutta della stagione. Non si vede mai.

(sostituz.2) Biava 5,5: Sbaglia troppi passaggi nel P.T. Poi esce infortunato.

Dias 4,5: Oltre a concedere l'1-0 alla Juventus è proprio assente. Ingaggia anche una rissa con Del Piero.

Cavanda 6: Il migliore in difesa sicuramente. Tiene a bada Krasic un tempo ma poi è stanco e Krasic fa quello che vuole.

Brocchi 5,5: Anche lui un altro giocatore rispetto alla partita con l'Inter: troppe palle perse.

Matuzalem 6,5: Migliore in campo della Lazio. In partita l'unico vero giocatore a centrocampo.

(sostituz.2) Mauri 4,5: Semplicemente inesistente. Forse sta giocando troppe partite ed ha bisogno di un pò di riposo.

Hernanes 4,5: Con Sorensen non è sempre la stessa musica: non è mai libero di fare un'azione.

(sostituz.3) Zarate 5,5: Fa un gol fortunoso ( causa uscita errata di Storari ) e poco altro. E' marcato alla perfezione da Chiellini e Bonucci.

Floccari 5: Non si vede mai. Guardando questa partita si capisce che se Hernanes non gioca bene lui non segna perchè nessuno è in grado di fare assist come lui.

(entr.1) Diakite 4,5: Entra ma non fa niente.

(entr.2) Ledesma 5: Viene fatto entrare per far circolare meglio il pallone e creare occasioni ma lui sbaglia troppi passaggi.

(entr.3) Del Nero S.V.: Non giudicabile.

(all.) Reja 5: Questa è una partita a parte: le altre sono tutte giocate bene. Forse nel mercato di Gennaio deve comprare alcuni centrocampisti perchè il centrocampo soprattutto è apparso davvero stanco.

Siete d'accordo con le pagelle??? Commentate......

Scioperano i giocatori del Catanzaro

Domenica scorsa doveva essere la giornata dello sciopero dei calciatori, ma alla fine la Serie A non si è fermata. Un episodio singolare però si è verificato in Lega Pro seconda divisione, girone C, dove i calciatori del Catanzaro hanno protestato contro la grave crisi in cui si trova la società, tral'altro anche ultima in classifica con solo 2 punti. Al fischio d'inizio della partita con il Pomezia i giocatori, che non hanno ricevuto diversi stipendi, si sono seduti sul campo ed hanno attuato una protesta silenziosa. Intanto i giocatori avversari palleggiavano in segno di solidarietà. Sicuramente un vero e proprio sciopero dei poveri, quelli che se non ricevono il salario a fine mese non c'arrivano, non come Ibrahimovic che guadagna in una stagione più di quello che una persona normale racimoli in una vita di lavoro.

11.12.10

Il programma e i risultati della 16a giornata di campionato

Clicca sui risultati dei match per saperne di più.
-Sabato (Saturday) 11/12/10
Palermo-Parma 3-1
Udinese-Fiorentina 2-1
Genoa-Napoli 0-1
-Domenica (Sunday) 12/12/10
Bologna-Milan 0-3
Brescia-Sampdoria 1-0
Cagliari-Catania 3-0
Lecce-ChievoVerona 3-2
Roma-Bari 1-0
Juventus-Lazio 2-1
Inter-Cesena Rinviata causa Mondiale per Club

Il programma e i risultati del 6o turno di Champions League

In MAIUSCOLO BLU le squadre qualificate agli Ottavi. In verde le qualificate all'Europa League. In (Parentesi) i punti.
Girone A
Twente(6)-TOTTENTHAM(11) 3-3
Werder Brema(5)-INTER(10) 3-0
Girone B
Benfica(6)-SCHALKE 04(13) 1-2
O.LIONE(10)-Hapoel Tel Aviv(5) 2-2
Girone C
MANCHESTER UTD(14)-VALENCIA(11) 1-1
Bursaspor(1)-Rangers Glasgow(6) 1-1
Girone D
BARCELLONA(14)-Rubin Kazan(6) 2-0
COPENAGHEN(10)-Panathinaikos(2) 3-1
Girone E
BAYERN MONACO(15)-Basilea(6) 3-0
Cfr Cluj(4)-ROMA(10) 1-1
Girone F
O.MARSIGLIA(12)-CHELSEA(15) 1-0
Msk Zilina(0)-Spartak Mosca(9) 1-2
Girone G
REAL MADRID(16)-Auxerre(3) 4-0
MILAN(8)-Ajax(7) 0-2
Girone H
ARSENAL(12)-Partizan Belgrado(0) 3-1
SHAKTAR DONETSK(15)-Sporting Braga(9) 2-0

Una Roma modesta passa agli Ottavi. Cluj-Roma 1-1

La Roma ottiene con il minimo sforzo la qualificazione agli Ottavi di Champions league. Al goal dell'ex centravanti del Milan Borriello replica l'africano Traorè. 1-1 il finale. La Roma inizia la partita in modo vispo e dopo 9 minuti una punizione alta di Totti sveglia il pubblico romeno assopito dalla leggera nebbia che dà allo stadio un'atmosfera spettrale. Poi è la volta di Konè, ma Lobont, che sostituisce l'infortunato Julio Sergio, non si fa sorprendere. Poco dopo Menez cade in area avversaria, ma l'arbitro scozzese Collum nega un rigore ovvio. E' il prologo al vantaggio romanista: lancio di Simplicio e Marco Borriello spiazza il portiere del Cluj. Dica e De Zerbi sfiorano il pareggio, ma le loro azioni sono viziate da irregolarità varie (in off-side il primo, il secondo stoppa il pallone con l'avambraccio). Partita compromessa da un arbitraggio negativo. Nel secondo tempo la Roma è all'inizio grintosa e quasi raddoppia con Totti che sfiora il palo, Burdisso, Borriello e il brasiliano ex-Palermo Simplicio. Poi c'è la solita girandola di cambi e il Cluj alza il proprio baricentro avendo molte occasioni con Traorè che sbaglia l'impossibile venendo anche bersagliatodai fischi del pubblico amico. All'89' lo stesso Traorè sigla il meritatissimo pari. La partita finisce con i gestacci del giocatore rivolti ai propri supporters. La Roma è letteralmente scomparsa dal campo dopo il 70' e si è rilassata troppo, ma la qualificazione resta meritata.
Il Pagellone
Lobont 6: Sostituisce Julio Sergio all'ultimo e fa alcuni buoni interventi, ma ostenta anche indecisioni.
Cassetti 6: Buona partita senza alti nè bassi.
-Cicinho 5,5: Incosistente benchè abbia bisogno di mettersi in mostra.
Mexes 5: Marca male e lascia sempre spazio agli avversari.
Burdisso 6: E' più attento del suo compagno di reparto e si vede.
Castellini 6: Ha un paio di buoni guizzi, poi sparisce.
Menez 5,5: Scatta spesso in velocità, ma non affonda.
-Greco 5,5: Entra in un situazione difficile e ci mette il cuore.
De Rossi 6: Prova a tenere a galla una mediana che fa acqua da tutte le parti.
Brighi 5,5: Cerca di essere utile alla causa, ma non sempre vi riesce.
Simplicio 6: Sempre diligente in mezzo al campo, corre come non mai.
Totti 5: Per lui non è una grande serata, ma ce la mette tutta.
Borriello 7: Ormai è l'uomo Roma. Sempre decisivo, anche quando i compagni non l'aiutano.

8.12.10

Il baby Jasmin Kurtic vicino al Palermo

Un altro sloveno nel mirino del Palermo. Infatti il club rosanero dopo Ilicic e Bacinovic è veramente prossimo a un accordo col Nova Gorica per acquisire a gennaio le prestazioni del giovane Jasmin Kurtic. Il ventunenne gioca come centrocampista di interdizione ed è stato anche vicino a trasferirsi alla Reggiana l'estate scorsa. Il presidente del club slavo Uro Dovak ha confermato l'interesse di alcune squadre italiane, ma ha dichiarato che in pole c'è sicuramente il Palemo in virtù dei suoi buoni rapporti con Zamparini e dal fatto che altri sloveni assistiti dallo stesso procuratore si siano trovati bene in Sicilia. Altre pretendenti accreditate sono il Genoa e il Brescia.

Champions League, Werder Brema-Inter 3-0

LA PARTITA

L'Inter ormai non smette più di fare figuracce. Benitez alla vigilia aveva detto che prima del mondiale non avrebbe fatto più figuracce. Nella partita si capisce subito che non è la vera Inter. L'Inter appare subito molto distratta e dorme per tutto il P.T. Prima salva Orlandoni ma poi al 38' Prodl con un colpo di testa porta in vantaggio il Werder. Nel S.T. la musica non cambia e l'Inter incassa il gol dell'ex di Arnautovic al 49'. La squadra di Benitez non reagisce e subisce un altro gol dal nuovo entrato Pizarro all'88' con un destro dai 20m.

IL PAGELLONE INTER.....

Orlandoni 6: salva il risultato due volte. Incolpevole sui gol.

(sostituz.1) Zanetti 4,5: è distratto e viene sostituito per aver preso una botta.

Cordoba 4,5: fa un autogol e non è perfetto sugli interventi.

Cambiasso 6: si infortuna Materazzi ed è costretto a fare il centrale. Non giudicabile visto che non ha giocato nel suo ruolo.

Biraghi 6: esordisce dal 1' minuto in Champions. Deve contenere gli attacchi di Marin.Complessivamente è stato uno dei migliori dell'Inter.

(sostituz.2) Santon 4,5: non attacca mai sulla fascia. Esce arrabbiato ad inizio S.T.

(sostituz.3) T.Motta 5: all'inizio gioca bene. Poi quando il Werder inizia ad attaccare fa solo la fase difensiva e non prova a rimettere in piedi la squadra.

Nwankwo 4,5: si vede poco e lascia troppi spazi liberi.

Muntari 4: non fa nulla: forse perchè non giocava nel suo ruolo naturale.

Pandev 6,5: complessivamente è il migliore dell'Inter. E' sfortunato perchè ha colpito due legni.

Eto'o 4: irriconoscibile.Mentre all'andata faceva una tripletta qui non ha fatto niente per la squadra.

(entr.1) Natalino 6,5: è stato il miglior difensore dell'Inter nella partita. L'unico con la mentalità giusta.

(entr.2) Mariga s.v.: non giudicabile.

(entr.3) Biabiany 5,5: prima qualche buono spunto, ma poi si addormenta.

(all.) Benitez 4: a questo punto tutto dipende dal mondiale. Ma se continua cosi verrà probabilmente esonerato.Se fosse cosi, chi sarà il sostituto?

Siete d'accordo con le pagelle??? Commentate.......

7.12.10

Principi sauditi interessati al Palermo

Maurizio Zamparini fa sul serio, infatti dopo le dichiarazioni nel post-partita di Milan-Palermo 3-1, ha iniziato le trattative per la vendita della società. Il principe saudita Al Hokair è vicino all'acquisto del Palermo. Le pessime condizioni meteo gli hanno però impedito di raggiungere Napoli a bordo del jet privato del presidente Maurizio Zamparini per assistere al match dei rosanero. I due, si dice, sono stati un po' insieme. "Abbiamo chiamato Walter Zenga e abbiamo parlato di calcio e affari - dichiara il presidente - e tra gli affari abbiamo discusso anche del Palermo. Sami Al Hokair mi ha detto che è molto interessato a comprare la società, e quando farò visita al principe e a suo figlio, entreremo nel dettaglio dell'operazione. Se acquisissero il pacchetto di maggioranza, metteremo a capo del club un giovane manager. Così mi riposerei un po' e continuerei lo stesso a godermi la squadra".

Il Fluminenese vince il Brasileirao 2010

Il Fluminense non veniva certo da un Campionato 2009 esaltante (16o posto) e l'inizio di campionato non era stato buono, ma quest'anno ha saputo riscattarsi e ha vinto all'ultima giornata il titolo brasiliano superando il Corinthians di Ronaldo e il Cruzeiro. Il successo è maturato grazie all'1-0 del Fluminense contro il Guaranì, al contemporaneo pareggio del Corinthians per 1-1 in casa del Goias e all'inutile vittoria del Cruzeiro per 2-1. La squadra di Rio festeggia così il terzo scudetto della sua storia, celebra l'argentino Conca, trequartista ventisettenne, che ha disputato tutte le 38 partite del campionato, segnando anche la bellezza di 9 goal e vanta pure la miglior difesa del torneo. L'allenatore credo già lo conosciate, è Muricy Ramalho, in Luglio accostato alla panchina della nazionale verdeoro, ma che è poi restato al timone del club per vincere il suo quarto scudetto dopo i 3 al Sao Paulo. Piccola vendetta anche nei confronti dei rivali del Flamengo, vincitori della precedente edizione. Capocannoniere del torneo Jonas del Gremio con 23 realizzazioni.
La Classifica
Fluminense 71 p.; Cruzeiro 69; Corinthians 68; Gremio 63; Atletico Paranaense 60; Botafogo 59; Interncional Porto Alegre 58; Santos 56; Sao Paulo 55; Palmeiras 50; Vasco De Gama 49; Cearà 47; Atletico Mineiro 45; Flamengo 44; Avaì 43; Atletico Goianiense 42; Vitoria 42; Guarani 37; Goias 33; Gremio Prudente 28.

6.12.10

Serie A 15° giornata: Catania-Juventus 1-3

La Partita

La Juventus torna alla vittoria sul campo del Catania. Il Catania perde l'imbattibilità sul campo di casa che durava dal 13 Dicembre 2009.La partita si svolge con il Catania che parte all'attacco e ha diverse occasioni nei primi 30'.Poi finalmente si sveglia la Juventus che al 36' alla prima palla-gol va in gol grazie all'assist di Iaquinta a Pepe che con un diagonale trafigge Andujar.Il Catania però non demorde e al 38' pareggia con un tiro sporco di Morimoto che finisce all'angolino.Però la Juventus non accusa il colpo.Prima viene annullato un gol a Quagliarella ma poi al 45' torna in vantaggio con lo stesso Quagliarella.Nella ripresa però c'è una grande prova dei bianconeri. Al 59' Quagliarella fa pressione a un difensore del Catania che sbaglia e perde la palla.Appena Quagliarella prende palla tira e la palla finisce sotto l'incrocio dei pali. Il Catania prova a reagire ma fa 2 belle parate Storari. Infine Krasic sbaglia un gol a porta vuota su suggerimento di Del Piero (93'). Quindi finisce la partita 3-1 per la Juventus.

IL PAGELLONE JUVENTUS....

Storari 6,5: sul 3-1 salva il risultato 2 volte.Li si poteva riaprire la partita.

Sorensen 6: qualche volta si fa scappare Ledesma sulla fascia ed è li che è nato il gol del Catania. Comunque non è male per un ragazzo di 18 anni. I dirigenti della Juventus lo hanno capito subito che poteva essere utile.

Bonucci 5: non si vede mai e fa poco o nulla.

Chiellini 6,5: ha salvato il risultato un paio di volte.Lui può far meglio ma è compatibile visto che ha giocato in Europa League.

Grosso 4,5: non fa un granchè. E' il colpevole del gol del Catania.

Krasic 5: anche lui ieri sera non si è visto, ha mangiato un gol alla fine. Però veniva dalle fatiche di Europa League.

F.Melo 6: forse è 1 dei migliori a centrocampo.Comunque anche lui può far meglio.

(sostituz.1) Aquilani 4,5: ieri sera non era lui.Non veniva dalle fatiche di Europa League.Si rifarà.

(sostituz.2) Pepe 7: è stato il migliore a centrocampo. Sta maturando e si regala addirittura la soddisfazione del 2 gol consecutivo in campionato.

(sostituz.3) Quagliarella 8: la Juventus stava cercando un bomber. Lo ha trovato in lui. E' il migliore in campo e finalmente torna a segnare uno dei suoi eurogol !

Iaquinta 7: non segna ma è decisivo ugualmente: ha fatto l'assist a Pepe per l'1-0, e l'assist a Quagliarella per il 2-1

(enter.1) Salihamidzic 6: quando entra si muove meglio di Krasic e fa dei cross invitanti.

(enter.2) Sissoko 6: si limita a fare la fasa difensiva ed ha fatto un difensore aggiunto.

(enter.3) Del Piero 6,5: ha 1 occasione la spreca. Poi cerca di mandare in gol Krasic quando lui è solo davanti al portiere. E' stato un pò altruista.

(all.) Del Neri 6,5: la difesa c'è poco, soprattutto Storari. L'attacco non ha problemi. Deve rinforzare la difesa con il mercato di Gennaio.

Siete d'accordo con le pagelle?? Commentate...

5.12.10

Il programma e i risultati della 15a giornata di campionato

Venerdì(Friday)
Lazio-Inter 3-1
Sabato(Saturday)
ChievoVerona-Roma 2-2
Milan-Brescia 3-0
Domenica(Sunday)
Cesena-Bologna 0-2
Fiorentina-Cagliari 1-0
Lecce-Genoa 1-3
Parma-Udinese 2-1
Sampdoria-Bari 3-0
Catania-Juventus 1-3
Lunedì(Monday)
Napoli-Palermo 1-0

Serie A 15° giornata: Milan-Brescia 3-0

LA PARTITA

Il Milan non si ferma più e vola da solo in testa alla classifica. Per il Brescia non c'è storia. Milan già in vantaggio con Boateng al 5' al primo gol in Serie A. Il Brescia sembra reagire ma grazie ad un errore clamoroso difensivo il Milan raddoppia con Robinho al 29'. Subito al 31' azione personale di Ibrahimovic fa un passo indietro e mette il pallone sotto la traversa: 3-0. A questo punto finisce il primo tempo. Nel secondo tempo Allegri fa entrare Ronaldinho, Yepes e Flamini. Ma lo scenario non cambia e il Milan vince 3-0 e vola a +3 sulla Lazio di Edy Reja.

IL PAGELLONE MILAN.....

Abbiati 6,5: decisivo sulla parata su Caracciolo nel P.T.

Abate 6,5: non sbaglia niente sulla fascia.

(sostituz.1) Nesta 6,5: ormai si sa che con lui la difesa è al sicuro.

T.Silva 6,5: con lui e Nesta non si passa proprio.

Zambrotta 6: buona partita ma sembra che sta per finire la benzina.

Pirlo 7: fa bellissimi passaggi in verticale: è stato uno dei migliori.

Gattuso 6,5: lotta come un leone a centrocampo: ha più di 30 anni ma sembra che ne ha 20.

(sostituz.2) Ambrosini 6,5: buona partita merita proprio di essere il futuro capitano.

Boateng 7,5: miglior partita stagionale e primo gol in A. E' una vera barriera a centrocampo.

Robinho 7: secondo gol consecutivo:ora gli serve continuità.

(sostituz.3) Ibrahimovic 7,5: non si ferma più fa un gol incredibile e manda in gol Boateng.Complimenti.

(enter.1) Yepes 6,5: buona prova: finalmente il Milan ha trovato un sostituto per Nesta.

(enter.2) Flamini 6: sostituisce uno sfinito Ambrosini. Comunque fa una buona prova.

(enter.3) Ronaldinho 6: sostituisce l'uomo partita ( Ibrahimovic ). Ottima prova considerando che ultimamente gioca poco o per niente.

(all.) Allegri 7: ottimo Milan. Studia bene sia la fase difensiva che quella offensiva. In difesa ormai non passa più nessuno.In attacco si può addirittura permettere di rinunciare al lusso di Ronaldinho. La vera domanda però resta: questo Milan è da scudetto?

Siete d'accordo con le pagelle?? Commentate...

4.12.10

Serie A 15° giornata: Lazio-Inter 3-1

La Partita

La Lazio batte l'Inter e sale in testa alla classifica in attesa della partita del Milan. Lazio tira per tutto il primo tempo e schiaccia un Inter irriconoscibile passando in vantaggio al 27' grazie ha una carambola che ha mandato in gol Biava. Subito all'inizio della ripresa la Lazio raddoppia al 53' grazie alla clamorosa distrazione difensiva di Corboba con un pallonetto morbido di Zarate.La Lazio tira fino alla mezz'ora della ripresa quando improvvisamente si risveglia l'Inter grazie a un gol fortunoso di Pandev al 75'. La Lazio si mette paura e dopo 15' di panico conquista una punizione al limite. Dalla punizione va a segno Hernanes ( deviazione di Santon ) al 90'. Quindi l'arbitro fischia la fine: 3-1 Lazio.

IL PAGELLONE INTER.....

Castellazzi 5: poteva fare meglio in occasione del 2 gol della Lazio.

(sostituz.1) Natalino 6: buon debutto:è stato il migliore in difesa.

Lucio 4,5: è il responsabile del vantaggio della Lazio perchè non c'era a difendere.

Cordoba 4: Nel 2 gol della Lazio tiene in gioco Zarate di 2m.

Zanetti 5: non è una gran partita la sua: comunque per uno della sua età è accettabile.

(sostituz.2) Stankovic 4,5: è irriconoscibile rispetto alla gara con il Parma. Non si vede mai.

Cambiasso 6,5: è il migliore dell'Inter. A centrocampo ha giocato solo lui.

(sostituz.3) Muntari 4: gioca sulla fascia ma non si inserisce mai e sbaglia troppi passaggi.

Biabiany 5,5: non è un granchè la sua partita. Si sveglia solo nei 15' finali.

Sneijder 4,5: uno come lui può far meglio.Come Biabiiany si sveglia alla fine.

Pandev 6: è fortunato sul gol, però anche nel primo tempo ha giocato abbastanza bene.

(enter.1) Santon 5: è sfortunato: devia il pallone sulla punizione di Hernanes e beffa Castellazzi.

(enter.2) T.Motta 4,5: non si è visto mai: ha fatto solo falli.

(enter.3) Alibec s.v.: non giudicabile.

(all.) Benitez 4,5: non funziona ne l'attacco ne la difesa. In attacco si vedeva che non c'era Eto'o. In difesa si vedeva l'assenza di Samuel e Maicon.

IL PAGELLONE LAZIO....

Muslera 6,5: sul gol non ha colpe. Fa buona guardia.

Lichtsteiner 6,5: dalla sua parte non passa nemmeno una palla.

Biava 7: porta in vantaggio la squadra e fa buona guardia sui cross.

Dias 6: fa poco ma il poco che fa è buono.

Radu 6: gioca bene: forse la migliore stagionale.

Brocchi 6,5: nonostante l'età carica la squadra e la porta alla vittoria.

Matuzalem 6,5: miglior partita stagionale: era da tempo che non giocava cosi bene.

Mauri 7: ormai ci siamo abituati che gioca sempre bene facendo molti assist decisivi.

(sostituz.1) Hernanes 8,5: segna e fa l'assist a Zarate. Viene sostituito per la standing-go-vation.

(sostituz.2) Zarate 8: segna il 2 gol con un delizioso pallonetto. Corre per tutta la partita.

(sostituz.3) Floccari 6,5: non sbaglia nemmeno un passaggio. Poteva fare un gol ma l'ha sbagliato.

(enter.1) Bresciano s.v.: non giudicabile.

(enter.2) Ledesma s.v.: non giudicabile.

(enter.3) Rocchi s.v.: non giudicabile

(all.) Reja 7: perfetto sia in difesa che in attacco: ha fatto la tattica di far chiudere la squadra per poi ripartire velocemente. Tattica vincente. Complimenti.

Siete d'accordo con le pagelle??? Commentate......

Il programma e i risultati del 5o turno di Europa League

In MAIUSCOLO BLU le squadre già qualificate ai Sedicesimi. In (Parentesi) i punti.
Girone A
MANCHESTER CITY(10)-Salisburgo(2) 3-0
LECH POZNAN(8)-Juventus(5) 1-1
Girone B
Atletico Madrid(7)-Aris Salonicco(7) 2-3
Rosenborg(3)-BAYER LEVERKUSEN(11) 0-1
Girone C
SPORTING LISBONA(12)-Lilla(5) 1-0
Gent(7)-Levski Sofia(4) 1-0
Girone D
Villareal(9)-Dinamo Zagabria(7) 3-0
Paok Salonicco(8)-Brugge(3) 1-1
Girone E
Sheriff(4)-Az Alkmaar(4) 1-1
BATE BORISOV(10)-DINAMO KIEV(10) 1-4
Girone F
Palermo(4)-SPARTA PRAGA(8) 2-2
CSKA MOSCA(15)-Losanna(1) 5-1
Girone G
ZENIT SAN PIETROBURGO(15)-Anderlecht(4) 3-1
Hajduk Spalato(3)-Aek Atene(7) 1-3
Girone H
YOUNG BOYS(9)-STOCCARDA(12) 4-2
Odense(4)-Getafe(4)1-1
Girone I
METALIST KHARKIV(10)-Debrecen(0) 2-1
Sampdoria(5)-PSV EINDHOVEN(13) 1-2
Girone J
Borussia Dortmund(8)-Karpaty(0) 3-0
PARIS SAINT-GERMAIN(11)-Siviglia(9) 4-2
Girone K
Utrecht(4)-Napoli(4) 3.-3
Steaua Bucarest-LIVERPOOL(9) 1-1
Girone L
Cska Sofia(3)-BESIKTAS(10) 1-2
Rapid Vienna(3)-PORTO(10) 1-3